Ricerca

Post Recenti

Archivi

Topics


« | Main

Riflessioni in ordine sparso sul politicamente corretto e il governo Salvimaio

By Pasquale | luglio 29, 2018

1

Quanto caos sotto il sole italico che, nonostante una stanchezza che trascina verso la breve pausa agostana, stimola qualche piccola considerazione.

1) Nomine e “lottizzazioni”: vedo scandalizzarsi tutti specialmente quelli del PD e di tutta la sinistra. Non sono un fan di questo Governo, anzi, e confesso pure che non condivido per nulla quella frase standard che utilizzano i sostenitori e deputati a 5 Stelle “allora il PD?” per giustificare ogni mossa di Di Maio e compagnia, eppure vorrei capire quale superiorità morale hanno gli amici della fu, gloriosa, sinistra per giudicare lo spoils system? In realtà sono stati loro ad appliccarlo sempre in modo selvaggio e a praticarlo ad ogni livello. Sarebbe meglio scendere nei contenuti e nelle lacune di questo governo e pensare a proposte serie e alternative piuttosto che scandalizzarsi guardandosi allo specchio. Questo discorso vale naturalmente anche per il centro destra e Forza Italia che, però, non ha mai seriamente e con la stessa “cattiveria” (di questa si trattava) praticato lo spoils system. Sarebbe ora di cominciare davvero per Forza Italia ed il centro destra il nuovo corso tanto annunciato. L’ho detto mille volte: i rinnovamenti si fanno nei metodi e nei contenuti altrimenti sono inutili.  Una piccola postilla sui 5 stelle: noi persone normali e senza responsabilità dirette aspettiamo in tanti le scuse, almeno dei deputati e del loro capo politico, per essere stati insultati per anni gratuitamente in nome della vostra purezza. Ora siete voi il Potere ed il Governo e state procedendo esattamente al contrario di quanto avete predicato per anni, soprattutto in tema di nomine e stipendi: che fine hanno fatto i tagli degli stipendi dei parlamentari (sapete benissimo che i vitalizi non valgono quanto quelli)? Che fine hanno fatto l’obbligo di rendicontazione? Perché continuate a far prendere stipendi altissimi ai vostri collaboratori? Perché non selezionate più i collaboratori sul merito, ma sull’appartenenza (avete sempre sostenuto che voi e non gli altri fate così)? Perché non tagliate le spese dei gruppi? Perché viaggiate in auto di servizio e con la scorta( ricordate quando dicevate che la vostra scorta sarebbero stati i cittadini e che non vi importava se le scorte fossero previste dalla legge)? Perché vi fate chiamare Ministro, Onorevole e Senatore (il lessico è cambiato anche sui vostri manifesti)? Per quanto mi riguarda non sono favorevole a nulla di tutto ciò perché tagliare i finanziamenti pubblici ai partiti, negare la possibilità di scegliere i collaboratori, svilire il ruolo dei rappresentanti dei cittadini delle istituzioni – a cominciare dai titoli e dal lessico – potenzia solo le lobby (eh si proprio quelle che a parole combattete, ma ora la Casaleggio è una lobby essa stessa) e diminuisce il potere decisionale e di partecipazione dei cittadini. Da libero cittadino vi richiamo alla coerenza con le  vostre affermazioni ed i vostri annunci e continuo a credere e sostenere che le cose andrebbero riviste con ragionevolezza, ma senza fomentare odio e presentarsi come puri e, soprattutto, competenti su ogni cosa per grazia ricevuta.

2) Air Force Renzi e questioni serie: bene, ma non benissimo. I Cinque Stelle vittime della forza mediatica Salviniana dovevano pur dare in pasto ai propri sostenitori un simbolo e poco importa se, come spesso accade, la verità dei fatti debba essere modificata per costruire un copione da far recitare ai Di Maio ed ai propri deputati. A Milano, alla Casaleggio Associati lo sanno bene, eppure credo pure che sappiano come ciò non potrà reggere più a lungo. Le narrazioni, seppure bellissime (ricordate Renzi?), alla lunga stancano. Sarebbe ora ad esempio che iniziassero sul serio dalle parti di Palazzo Chigi a studiare provvedimenti reali e concreti e non raffazzonati.

3) Superiorità morale: ciò che più mi fa venire la nausea è la continua superiorità morale che i radical chic si attribuiscono. Non solo hanno causato – affiancati da molti esempi negativi di centro destra – la demagogia e la propaganda sulla purezza dei cinque stelle, ma continuano ad offendere la cultura liberale, di destra e conservatrice. Su ogni cosa conoscono la verità e ne sono l’incarnazione. Fossi in voi mi preoccuperei perché per ritrovare tanti danni culturali e morali al paese e sulla sua tenuta sociale e comunitaria, così quanti causati da voi, probabilmente dovremmo tornare all’epoca delle guerre civili di Roma o alle lotte tra guelfi e ghibellini. Non siete gli unici ad aver studiato e soprattutto nessuno vi ha infuso il bene senza macchia. Non vi rendete conto che siete rimasti soli? Dopo aver distrutto l’autorità di ogni cosa e offerto alla Casaleggio e a Salvini degli assist memorabili per godere del plauso del popolo, vi rendete conto che nei vostri salotti e nelle vostre piazze siete rimasti soli? Nemmeno tra voi riuscite più a comunicare. Addirittura su La7 ho ascoltato uno dei rappresentanti di questo mondo politicamente corretto affermare che Salvini è nocivo alla comunità perché ha favorito una divisione nella società italiana nella quale una parte non è più disposta ad ascoltare le ragioni dell’altra. Una domanda che pongo con molta umiltà: quando per anni avete trattato come reietti, esclusi, ed emarginati figli di un dio minore tutti coloro non allineati al vostro pensiero non vi siete resi conto che probabilmente sareste arrivati a questo?

Topics: Politica, Società | No Comments »

Comments

You must be logged in to post a comment.