Ricerca

Post Recenti

Archivi

Topics


« | Main | »

E’ tempo…

By Pasquale | giugno 20, 2009

v4.gifL’ho detto altre volte: lottare in nome di una causa non basta. Purtroppo i vili, oramai incapaci di conoscere qualsiasi distinzione tra giusto e ingiusto, tra l’umano e il non-umano, si contentano di lottare e basta. Altre volte ho scritto di questi mezzi intellettualoidi, studiosi da strapazzo di cose che agli uomini portano più danni che benefici, ma ora è tempo di agire. Lanciamo la sfida, proviamo a cambiare le cose e a rendere questa minoranza arrogante e fallita (tale perchè gira e rigira esce sempre sconfitta anche se ha tutte le carte in mano) al ruolo che le compete. 

Amo l’Italia e onestamente credo che vengano prima i NOSTRI interessi territoriali, storici, nazionali, culturali e poi il confronto con gli altri stati membri dell’UE. Chi ripudia l’identità non merita di essere protagonista perchè può solo portare alla rovina e soprattutto vendersi agli interessi di chi guarda da fuori. 

Riscattiamoci! Senza la pretesa di umiliare il popolo o di volergli spiegare <<come si fa>>, solo portando testimonianza di quello che si è e dei valori in cui si crede. Senza sbandierarli, vivendoli.

Provo pena per questa elitè autoproclamata e senza un briciolo di personalità, ma i tempi impongono che non si possa più lasciare visibilità e parole a chi trama sempre nell’ombra, critica la massoneria salvo poi addentrarsi subdolamente in tutti i gangli di potere della società per “guidarne” il percorso.

E’ bene che si sappia: saper individuare un problema non è un merito in sè, lo diventa solo e relativamente quando la società è allo sbando. La differenza la fa il modo in cui si affronta il problema e lo si risolve. Allora io mi chiedo e chiedo a tutti: chi ha sempre fallito, chi ha sempre vissuto le proprie idee come se fossero una giostra (un giorno qui, un altro lì), chi non ha mai pagato per lo scempio che provocato e si lamenta che ci sia questa crisi, chi si autoproclama guida degli altri in nome della libertà di tutti, chi passa la propria esistenza a decantare la fragilità umana e l’imperfezione della nostra condizione salvo poi accusare di essere fragile colui che viene scelto come nemico (forse semplicemente causa delle proprie frustrazioni), ebbene chi è attore di tutto questo teatrino dell’ignobile quanto vale agli occhi e alla coscienza di persone serie?

La risposta la conoscete.

Cambiamo questa nostra Patria! (noi si che possiamo chiamarla così!)

E’ tempo….in cammino!

Topics: Filosofia, Politica | No Comments »

Comments

You must be logged in to post a comment.