Ricerca

Post Recenti

Archivi

Topics


« | Main | »

Il manoscritto del mare

By Pasquale | novembre 14, 2008

cop_ilmanoscrittodelmare.jpg«Il fulcro della storia è l’incomunicabilità. Adam ,Eva e Lilith, ovvero i tre personaggi, sono chiusi in se stessi, si rifiutano di aprirsi al mondo, di confidare agli altri le proprie paure, le proprie insicurezze. Precludendosi in tal modo qualsiasi possibilità di essere veramente felici. E questa è una condizione esistenziale molto diffusa al giorno d’oggi. Paradossalmente, nella società della comunicazione di massa, le persone sono sempre più sole ed isolate le une dalle altre».    Così Pietro Casciello, scrittore esordiente nonché giornalista pubblicista, descrive la sua prima opera, Il manoscritto del mare (Editore Il Filo, 223 pp, 18 euro). Il romanzo è ordinabile on-line sul sito de Il Filo (www.ilfiloonline.it), oppure nelle librerie del Gruppo Editoriale Mursia (tanto per citarne una, le librerie Guida fanno parte di tale circuito di distribuzione). La presentazione ufficiale si terrà il 9 dicembre alle 17:30, a Roma, presso la libreria Tra le Righe, sita in via Gorizia.    Il romanzo, dalla marcata connotazione surreale, è ambientato tra Londra e la Cornovaglia. Come già detto, i protagonisti sono tre ragazzi ventenni: per l’appunto, Adam, Eva e Lilith. I tre si incontrano, e non per caso, in una piccola casa in riva all’Oceano Atlantico, all’alba di un evento di proporzioni bibliche. E difatti, i loro nomi non sono scelti a caso. Ma tutti e tre portano rinchiuso nel loro animo un segreto: un segreto fatto di dolore, di colpa, di sangue. E, con il loro incontro, il destino vuole dare all’umanità intera un’ultima possibilità.    Pietro Casciello ha 26 anni. Laureato in Scienze della Comunicazione, è giornalista pubblicista da un anno, ed ha collaborato con le testate giornalistiche NapoliPiù e Cronache di Napoli. Il manoscritto del mare è la sua prima opera. 

Lea Devastato

Topics: Libri | No Comments »

Comments

You must be logged in to post a comment.